Il calendario delle Umbrella Girls contro l’anoressia

0
1089

Un messaggio forte e chiaro contro l’anoressia. Malattia sociale che nel 2016 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito essere in crescita tra le giovanissime attratte dal mito della magrezza per diventare filiformi modelle di successo.

A lanciare un’iniziativa rilevante è stata la Sport Man a poche ore dalla messa in commercio del calendario Umbrella Girls 2017 che ritrae le modelle che sono vicine ai piloti nel podio di partenza del Motomondiale, Superbike e Formula 1.

Oltre alla decisione di devolvere i proventi del calendario alle popolazioni colpite dal sisma – annuncia Alessio Sundas, manager televisivo e responsabile della Sport Man – abbiamo deciso di realizzare un calendario che testimoni come non occorre essere esclusivamente magre fino all’estremo per diventare modelle. Nel nostro calendario 2017 abbiamo immortalato anche ragazze normali, in carne, ricordando che bellezza non è solo sinonimo di anoressia e deperimento fisico. La scelta della Sport Man è stata molto ponderata, abbiamo letto con sgomento i dati diffusi dalla World Health Organization che confermano come i disturbi alimentari sono la seconda causa di morte per le adolescenti dopo gli incidenti stradali. L’anoressia è una malattia sociale da combattere in ogni modo, accanto ai progressi della medicina è necessario dimostrare, con i fatti, alle ragazze che si può diventare modella ed indossatrice senza distruggere il proprio corpo, privarsi del cibo e buttare via la salute. Tra le dodici testimonial del calendario, giunte da tutto il mondo, abbiamo scelto giovani formose, definite per convenzione curvy, per dimostrare che il mestiere di modella si può intraprendere aldilà del peso corporeo. Bellezza e cibo non sono nemici, il calendario delle Umbrella Girls vuole rilanciare questo messaggio a tutte le donne del mondo. Sarà un modo per confermare ancora una volta come la nostra organizzazione coniuga sport, bellezza, salute e solidarietà per aiutare chi soffre”.

Il calendario, giunto alla decima edizione, sarà distribuito da domani nei circuiti di Moto Mondiale e Superbike di tutto il  mondo e venduto su Amazon ed E-Bay alla somma di 9,90 euro. L’incasso delle vendite sarà consegnato al comune di Amatrice nel mese di gennaio.