CALAMITÁ NATURALI, COME RICHIEDERE RISARCIMENTO

0
277
risarcimento

Come comportarsi nel caso in cui dobbiate richiedere un risarcimento per danni da calamità naturale.(Richiesta calamità naturale del 15-16-17/11/2019 – G.C. n. 215 del 18-11-2019)

Dal comune di Santa Marinella, informazioni utili per tutti i residenti che hanno riscontrato danni agli immobili a causa delle recenti calamità naturali, per i quali possono fare richiesta di risarcimento. Il protocollo da seguire.

Se la vostra abitazione, attività agricola o attività commerciale ha subìto dei danni a causa della calamità naturale che si è abbattuta sul nostro territorio il 15-16-17/11/2019, è possibile richiedere un risarcimento del danno subito.

Per fare questo, è importante documentare i danni attraverso una serie di rilievi fotografici usando una macchina fotografica digitale o anche un telefonino in grado di scattare foto chiare.

Dopodiché, fate una serie di foto all’immobile in questione, evidenziando i vari danni causati dalla sventura meglio se con la prova di una data dello scatto.

A questo punto, occorrerà scrivere una raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al Comune di Santa Marinella, una PEC all’indirizzo protocollosantamarinella@postecert.it oppure recapitare direttamente tutta la documentazione all’Ufficio Protocollo del Comune.

Se si utilizza la PEC all’interno della sezione dedicata all’oggetto, andrà scritto quanto segue: “richiesta di risarcimento per danni causati da calamità naturale.”

E’ importante fornire tutti quei dati che sono utili rispetto all’evento riguardante la calamità naturale, descrivendo nel particolare il tipo di immobile che ha subito i danni, il tipo di danno, redigendo possibilmente un elenco molto dettagliato, al quale allegherete delle fotografie.

Nel caso in cui abbiate dovuto effettuare dei lavori preventivi ed urgenti dovuti a danni gravi, allegate anche le relative fatture, per mostrare le spese.

Tutte le informazioni ed apposita modulistica sono disponibili sul sito del
comune nella sezione primo piano oppure al link:

Il sindaco Pietro Tidei