Bologna 2 agosto 1980

0
381
strage di Bologna

Teniamo viva la memoria nel rispetto delle vittime

Bologna – Stazione Centrale 2 agosto 1980. Sono passati 42 anni da una delle indagini più difficili della storia giudiziaria italiana. 85 morti e 200 feriti. Depistaggio delle indagini. Se non fosse per l’associazione delle vittime non sapremmo nulla circa i responsabili di questo atto criminale.

Alle 10:25 del 2 agosto 1980 una bomba esplose nella sala d’aspetto di seconda classe della stazione di Bologna. Uno scoppio violentissimo che provocò il crollo delle strutture sopra le sale d’aspetto e di circa 30 metri di pensilina, investendo anche il treno Ancona-Chiasso che stava aspettando al binario 1. Il bilancio fu di 85 morti e di 200 feriti tra uomini, donne e bambini provenienti da diverse città italiane e straniere.

Tante teorie più o meno attendibili, hanno alimentato negli anni il mistero sul più grave attentato terroristico avvenuto nel nostro Paese, considerato come uno degli ultimi atti della “strategia della tensione”, iniziata con la strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969.