Barbara D’Urso rifiuta la proposta di Mediaset di prolungare i programmi fino a luglio

0
435

Stasera l’ultima puntata di ‘Live – Non è la D’Urso’ sancirà la fine di una stagione televisiva davvero molto impegnativa per Barbara d’Urso, negli ultimi mesi timoniera di ben quattro programmi trasmessi in diretta su Canale 5 con una grinta che non ha mai lasciato trasparire un segno di stanchezza.

Pomeriggio Cinque, Domenica Live, Grande Fratello e l’ultimo arrivato, il ‘Live’ del mercoledì in prima serata, sono state le creature a cui l’infaticabile donna di Mediaset ha dedicato tutta se stessa, corpo, anima e pure quel cuore sempre rivolto al pubblico (dopo i suoi figli, chiaro), per un totale di circa venti ore di diretta televisiva a settimana. In pratica, quasi un giorno intero, no stop, con una telecamera puntata addosso e  illuminata dalle calde luci spiana-viso.

Ma alla fine, anche l’inossidabile Barbarella che si sveglia all’alba per riuscire a trovare il tempo per fare danza e va a dormire a notte fonda (i suoi programmi serali non sono mai terminati prima dell’una del mattino), che mangia poco e bene, che assume integratori per riuscire a fare tutto, ha bisogno di staccare la spina, e all’azienda che ormai la porta su un palmo di mano per la rara virtù di rendere una miniera d’oro (in termini di share e, dunque, di introiti pubblicitari) qualsiasi messa in onda, ha detto di no. Ha dovuto, dire no.

Sempre molto brava a intrattenere con il pubblico un rapporto diretto anche a telecamere spente, Barbara d’Urso ha affidato a Instagram la spiegazione dei motivi per cui il suo Live non si protrarrà fino al 3 luglio, come previsto in un primo momento.

“Come sapete l’azienda e Pubblitalia mi avevano chiesto di andare avanti per altre due puntate di #nonèladurso, fino al tre luglio… Ma ho preferito dire di no e chiedere di farmi andare un po’ in vacanza per tornare carichissima ad inizio settembre. E loro hanno compreso”, ha fatto sapere la conduttrice prima di lanciarsi in una serie di hashtag di ringraziamento e autocelebrativi del proprio successo, del tipo #stagionesuperfortunata #pochissimaspesagrandissimaresa.

Barbara d’Urso va in ferie, dunque: come il resto della popolazione che a un certo punto avverte impellente il desiderio di relax, riposo, mare, sole e noia, anche lei, Carmelita-la-tenace, ha ceduto al bisogno di staccare per ricaricare le batterie, dicendo no all’azienda che, dal canto suo, ha compreso – non poteva non farlo – la richiesta dell’infaticabile eppur umana dipendente.

fonte www.today.it