Bracciano: Ballottaggio tra Crocicchi e Tondinelli

0
449
Comune di Bracciano

Calo dell’affluenza. Tempo ancora per gli apparentamenti

Ballottaggio tra il sindaco uscente Armando Tondinelli e Marco Crocicchi a Bracciano. Sfida quindi tra due schieramenti politicamente contrapposti. Tondinelli è sceso in campo con tre partiti di centro destra e una lista civica riscuotendo 2.334 pari al 27,30 per cento mentre Marco Crocicchi, che ha concorso con due liste che si rifanno al centrosinistra, ha riportato ben 3.504 voti pari al 40,98 per cento. Dopo di loro in terza posizione Angelo Alberto Bergodi con 1.790 voti pari al 20,94 per cento le cui liste, escluse in una prima fase, sono state riammesse dopo l’accoglimento di un ricorso dal Tar del Lazio. Al quarto posto Antonio Spica, altro candidato di area di centrodestra che ha riscosso 548 voti pari al 6,41 per cento. In coda Renato Cozzella (374 voti pari al 4,37 per cento)in corsa con una sola lista, quella del Movimento 5 Stelle, dopo che una seconda lista non è stata riammessa dal Consiglio di Stato. In linea col dato nazionale anche a Bracciano forte astensionismo. Solo del 59,5 per cento (8,836 votanti su 14.964) l’affluenza al voto (nel 2016 al primo turno l’affluenza era del 66,83 per cento). In crescita anche il numero di schede dichiarate nulle; ben 240. A oggi non si prevedono eventuali apparentamenti. C’è tuttavia ancora tempo per definire alleanze. La normativa – Testo Unico Enti Locali – prevede che “I candidati ammessi al ballottaggio hanno.. facoltà’, entro sette giorni dalla prima votazione, di dichiarare il collegamento con ulteriori liste rispetto a quelle con cui e’ stato effettuato il collegamento nel primo turno”. “Ci aspettano giorni intensi in cui è importantissimo portare a votare chi è rimasto a casa” ha detto Tondinelli. “La scelta che attende i braccianesi è netta, non sfumata” ha commentato Crocicchi. Bergodi ha sottolineato: “Non è il risultato che ci aspettavamo e per il quale abbiamo lavorato tanto. Mi dispiace, ma sono orgoglioso per quello che abbiamo fatto”. Fortemente amareggiato Cozzella: “L’esito ci ha delusi ed amareggiati.M5S ha avuto un doppio svantaggio avendo perso molto consenso come Movimento (e dunque simbolo politico) ed essendo stato privato della forza della “lista civica” rimasta esclusa”. E’ molto prevedibile che al secondo turno l’affluenza al voto scenderà ancora, venendo a mancare il traino delle centinaia dei candidati a consigliere, valore aggiunto del primo turno. Sfida quindi a due tra Tondinelli e Crocicchi. Le elezioni hanno interessato anche altri comuni del comprensorio sabatino. A Trevignano confermata la sindaca uscente Claudia Maciucchi con il 70,61 per cento contro il 29,09 per cento della sfidante Federica Montanucci (affluenza 65,84 per cento). A Canale Monterano riconfermato Alessandro Bettarelli con il 100 per cento. La sua era l’unica lista presentata. Per essere considerate valide l’affluenza doveva essere almeno del 40 per cento più uno degli aventi diritto. Oriolo ha riconfermato il sindaco uscente Emanuele Rallo con l’82,13 per cento dei consensi (17,87 per cento lo sfidante Gabriele Capopreso).