ANNA I GATTI E ALTRE STORIE: ALL BLONDES

0
273
anna bonetti

«Molte di queste storie le ho tenute in un cassetto, molte soltanto nella mia testa. Ricordi talvolta bellissimi, altre volte brutti e dolorosi, ma sempre veritieri. Ho tanti rimpianti e rimorsi, non delle cose che non ho fatto, ma delle parole che non ho detto alle persone della mia vita che ho amato moltissimo e che non ci sono più». Anna Bonetti

ALL BLONDES

Anna è dal parrucchiere. Deve fare il colore ai capelli.
Il parruchiere domanda:
– Come li facciamo?
Anna sembra indecisa:
– Mah, non so. Oggi c’è l’ossessione per i capelli biondi. Si pensa che se non sei bionda, sei una donna a metà. Ma vuoi mettere il fascino delle donne mediterranee? Perchè rinnegare la propria natura? Morbide, sensuali, brune, scaldate al nostro sole, lunghi capelli neri che si muovono al vento di qualche nostra isola, con il profumo di limoni e mandarini! Pensa a Monica Bellucci, ad Ava Gardner, a Gina Lollobrigida. Non so se mi spiego! La Kidman? Fredda, glaciale… E poi, lei nasce rossa! Secondo me, stava meglio con i suoi capelli naturali. Guarda, io preferisco rossa e con meno silicone e botulino. Adesso ha una faccia che sembra di gomma! Le brune hanno anche una pelle che si mantiene meglio, bruciata dal sole e dall’aria del nostro paese. Pelle forte, morbida e compatta, da donna vera. E poi, tutti ripetono la frase “Gli uomini preferiscono le bionde”, ma sposano le brune, perche? Lo sai? Io penso che brune sono più femmine, più affidabili, mentre le bionde sono solo delle bionde. Le brune sono materne, e gli uomini quando sentono l’odore di mamma, di pasta, di seno accogliente, non te li levi più di dosso!
Il parrucchiere insiste:
– Ma, insomma, che colore facciamo?
Anna, con aria del tutto naturale:
– Biondo platino! Come al solito! A me, il bruno, sbatte!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here