Andrà a giudizio l’ex Giunta di Centro sinistra di Ladispoli

0
180

Come riporta stamane Il Messaggero, andranno a giudizio i componenti dell’ex Giunta di Centro sinistra di Ladispoli. La presunta accusa è di aver falsificato i nomi dei presenti ad una riunione della Giunta nel 2015, inserendo anche assessori in quel momento assenti. Lo ha disposto il giudice Francesco Filocamo nell’udienza che si è tenuta presso il tribunale di Civitavecchia ieri mattina.

La vicenda prese il via 2015 quando la Procura di Civitavecchia aveva indagato il sindaco Crescenzo Paliotta, il segretario Luigi Annibali e gli assessori, Marco Pierini, Eugenio Trani e Francesca Di Girolamo in quanto, secondo l’accusa, avrebbero svolto una Giunta comunale falsificando i nomi dei presenti. I fatti sarebbero  legati alla delibera numero 95 del 25 maggio 2015. Quel giorno si dovevano votare le tariffe sull’imposta delle affissioni pubblicitarie.

Quella seduta, secondo il pubblico ministero, non si sarebbe potuta tenere in quanto l’assessore Marco Pierini, indicato come presente, sarebbe invece stato altrove all’orario durante il quale si era svolta l’adunanza. Circostanza che, sembrerebbe, sarebbe stata confermata da alcune intercettazioni telefoniche, peraltro inerenti un altro filone di indagine.

Il Gup, dopo la richiesta di rinvio a giudizio da parte del pm, aveva archiviato la vicenda “perché il fatto non sussiste”.

Il pm aveva però fatto appello alla sentenza, per la quale nei primi giorni del febbraio 2018 era stata fissata l’udienza. Da quest’ultima sarebbero state accolte le istanze del pm, annullando l’archiviazione del caso, e di fatto ridisponendo l’udienza preliminare per il rinvio a giudizio.

La prima udienza del processo si terrà l’11 marzo del 2020.