8 MARZO, IL CALENDARIO DI CARLO GRECHI

0
178
donne

Cerveteri, l’artista Grechi presenta il calendario dedicato alla Donna in diretta dalla Sala Ruspoli. 

8 marzoCome ogni anno, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, il pittore Carlo Grechi presenta il suo Calendario dedicato alla Donna: 8 Marzo 2021. Grazie alla disponibilità dell’Assessore alle politiche culturali, Federica Battafarano.

Festa delle Donne. Un giorno in cui si ricordano le conquiste sociali, economiche e politiche, le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in tutto il mondo. Nell’accezione comune viene chiamata Festa della donna, occasione per donare fiori, attenzioni e cioccolatini. Una commercializzazione della giornata non gradita da tutti. Dal lontano 1972 il fiore per eccellenza è la mimosa.

Federica Battafarano

Il Comune di Cerveteri, attraverso l’Assessorato alle Politiche Culturali, sempre attento al femminile e vicino all’artista Grechi, celebra la Giornata Internazionale delle Donne con un evento online.
Quest’anno la presentazione del calendario sarà visibile sui canali social del Comune, l’Assessore Federica Battafarano, il sindaco Pascucci insieme al pittore Grechi, dalla Sala Ruspoli presenteranno il calendario:«Nonostante la pandemia abbiamo deciso di allestire una diretta che faremo lunedì’ 8 alle ore 15.30 in Sala Ruspoli. Una diretta streaming dalle pagine social del comune, dalla mia e da quella del sindaco. Presenteremo in diretta il calendario della donna di Carlo Grechi che rappresenta una tradizione del nostro territorio. Inoltre, manderemo in onda letture registrate dalla concittadina, Daniela Alibrandi. Autrice di successo che nel territorio ha già presentato i suoi libri. Un omaggio della scrittrice alla figura della donna. Le norme vigenti non permettono la presenza del pubblico agli eventi, che ci sentiamo di portare avanti. Coinvolgendo la cittadinanza tutta attraverso la diretta.  Carlo Grechi è un’artista del territorio – prosegue la Battafarano – che con la sua pittura ci regala emozioni ma anche un segno tangibile della ricorrenza. Il calendario infatti, lo troveremo appeso nelle case, negli uffici comunali, nelle attività commerciali. Ci sembrava giusto  – conclude – onorare l’artista e mantenere la tradizione di celebrare la giornata dedicata alle donne».

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here