“Questione di donne”, il libro di Andrea Camponi ed Amedeo Bianchi

0
646

Questione di donne (Aracne Editrice, pp. 176, Euro 12) è l’ultimo libro di Andrea Camponi, scritto a quattro mani con Amedeo Bianchi.

 

E’ un inno alle donne sul filo del divertissement scaturito da e-mail scambiate nell’arco di un anno da due amici che vivono lontano, Arezzo e Roma. Professionisti quanto mai diversi tra loro: neurologo l’uno, giornalista pubblicista l’altro. Entrambi appassionati di studi classici, affrontano alcuni aspetti peculiari delle donne con tocco leggero, descrivendo gli aspetti del mondo femminile che spesso innescano dispute tra uomini,muovendosi abilmente tra citazioni dotte, richiami medico-scientifici, esperienze personali, aneddoti e digressioni che sembrano allontanarsi dal tema centrale per poi riannodarsi ad esso con astuzia. I due però – alla faccia dei sessant’anni – complici le serate estive un po’ goliardiche che trascorrono a Marina di San Nicola sul litorale romano, si intendono.

Nel loro carteggio, càpita che Socrate e Platone, Anassagora e Plotino, Dante e Boccaccio, si trovino insieme ad Aspasia e Saffo, Pizia di Delfi e Artemisia Gentileschi, Marilyn Monroe e Patty Pravo. Tanti personaggi noti di ieri e di oggi, shakerati in un cocktail ironico-culturale dal gradevole gusto trasgressivo, che si trovano a fianco la ‘morona’ del bar Giustino, la mitica Maria di Tolfa o due caposala, una dagli occhi scintillanti, l’altra con mani da concorso di bellezza.

Una galleria di ritratti che espone figure di donne storiche libertine e affascinanti, epiche bellezze immortalate dalla letteratura greca, amori giovanili e femmine conturbanti incontrate casualmente, o per lavoro nella vita di tutti i giorni. Tutte insieme delineano un dialogo che spazia da Gli occhi delle donne all’aspetto de “La voglia matta” premenopausa. Un breve e piacevole volo pindarico in un universo che resta misterioso e ancora tutto da esplorare.

Per leggere la prefazione, l’introduzione e parte del primo capitolo del libro ed eventualmente acquistare il libro, clicca qui:

Andrea Camponi è nato a Roma. Giornalista pubblicista, cura la comunicazione del Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio. E’ stato direttore di testate locali e di uffici stampa di alcuni comuni del Lazio. Attualmente dirige il quotidiano on line Corriere del lago. Come autore ha pubblicato:

Anguillara, lo strano caso delle elezioni del ’99 – La verità e i retroscena della diaspora di An – 1999, edito dall’autore.

Impara a leggere il giornale – Conosci i giornalisti. Manuale di giornalismo per gli studenti delle scuole medie – 2005, edizione Ufficio Stampa del Comune di Sacrofano (Rm).
Ma non posso dirti sempre sì – Ritagli di vita sulle note di dodici canzoni – 2014, magazzinidelcaos editori.
Amedeo Bianchi è nato a Roma. Neurologo, è direttore f.f. della UOC di Neurologia-Neurofisiopatologia di Arezzo. Nella professione si è indirizzato soprattutto verso l’Epilettologia, la Neurologia Infantile, l’Elettroencefalografia e la Neurogenetica. Ha prodotto circa 180 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali.
Presentazione del libro Sabato 5 Agosto, dalle 17.30 alle 19.30 allo stabilimento El Pareo in Via Tre Pesci a Marina di San Nicola. L’attrice Claudia Campagnola, che ha scritto la prefazione, leggerà alcuni brani.

LASCIA UN COMMENTO