Primi incivili acciuffati con le foto trappole a Ladispoli

0
194

“Purtroppo oggi ci troviamo costretti a dover reprimere il malcostume dell’abbandono dei rifiuti sanzionando salatamente chi vuole sporcare la nostra città, nella speranza che sempre meno cittadini decidano di farlo”. Questo il primo commento del consigliere comunale delegato all’igiene urbana, Carmelo Augello a poche settimane dall’entrata in funzione delle foto trappole.

“Sono soddisfatto – prosegue Augello – dei primi risultati dati dall’utilizzo delle foto trappole: è impensabile quello che succede ogni giorno nel nostro territorio dove decine di cittadini abbandonano qualsiasi tipo di rifiuto creando delle vere e proprie discariche abusive. Anche a Ladispoli è partita la guerra contro chi sporca la città e sono stati già elevati dalla Polizia Locale i primi verbali nei confronti di chi ha abbandonato illegalmente rifiuti ai bordi delle strade: questo grazie all’ausilio delle foto-trappole a sensore di movimento che sono state posizionate su tutto il territorio di Ladispoli.
C’è chi si ostina ancora a buttare ai bordi delle strade sacchi di rifiuti, mobili, materiali inerti provenienti da cantieri o da semplici ristrutturazioni. Eppure basta solo andare all’isola ecologica per conferirli, non c’è bisogno di abbandonarli in giro per le strade meno trafficate. Ci rendiamo conto che molti cittadini non abbiano bene compreso l’importanza del differenziare, l’informazione, che è uno dei primi e fondamentali step per la riuscita del porta a porta forse è stata fatta in modo frettoloso. Lavoreremo anche su questo, è fondamentale. Il nostro è uno dei comuni che ha adottato la delibera rifiuti zero a cui noi vogliamo dare seguito e non solo a chiacchiere”.

LASCIA UN COMMENTO