Domani convegno scientifico sui vaccini a Ladispoli

0
282

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale Raffaele Cavaliere.In ossequio all’ articolo 54 della Costituzione Italiana:  “Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge”. Lo scrivente dr Raffaele Cavaliere, Consigliere Comunale della Città di Ladispoli, ha organizzato nel massimo luogo istituzionale, l’Aula Consigliare del Comune di Ladispoli, il convegno: “Tutta la verità sui vaccini”, per dimostrare che in Italia esiste ancora una democrazia e che i cittadini hanno il desiderio di ripristinare lo Stato di Diritto, palesemente violato dalla legge 119/17. Emeriti costituzionalisti come il prof. Paolo Maddalena (Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale) e il dr Ferdinando Imposimato lo affermano da mesi.

Il prof. Maddalena è convinto che la Corte Costituzione emetterà sentenza di sospensione della lgs 119/17 perché viola gli articoli della Costituzione:3 (principi d’uguaglianza), 33 (trattamento sanitario obbligatorio) e 34 (scuola aperta a tutti). Il dr  FerdinandoImposimato (Presidente onorario della Corte di Cassazione), in più occasioni pubbliche si è espresso contro la legge Lorenzin perché da lui ritenuta anticostituzionale.

La scienza di regime, strumento di propaganda e disinformazione, ha palesemente mentito sui danni che possono provocare i vaccini somministrati secondo il calendario previsto dal decreto Lorenzin, perché la sanità militare italiana, in più ricerche ha dimostrato la correlazione tra erronea somministrazione di vaccini come causa della morte improvvisa, cancro ed alterazione del DNA.

Il primo convegno scientifico con contraddittorio si tiene nell’Aula Consigliare del Comune di Ladispoli a dimostrazione che in Italia esistono ancora persone che desiderano indagare la verità per tutelare la salute dei cittadini e la Costituzione e far valere gli articoli:

Articolo 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo; il decreto Lorenzin viòla la libertà individuali e di scelta di cure.

Articolo 9

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica; gli schiavi del “regime”, i propagandisti asserviti al potere delle lobby,  hanno solo denigrato ed offeso coloro che hanno fatto una corretta informazione citando le relative ricerche fatte in tutto il mondo che dimostrano la pericolosità dei vaccini inquinati o massicciamente somministrati.

Articolo 29

La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio; i genitori non possono decidere come curare i propri figli e mandarli a scuola vedendo garantiti le loro convinzioni, p.es. “free-vax”.

Articolo 30

E` dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli; i genitori non possono difendere la salute dei loro figli perché costretti all’obbligo vaccinale.

Articolo 31

La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l’adempimento dei compiti relativi; i medici che non rilasciano “certificati di sana e robusta costituzione” prima di vaccinare i bambini impediscono ai genitori di dimostrare il nesso tra “causa ed effetto” dei danni o effetti negativi dovuti ai vaccini, così da impedire cause di risarcimento dei danni; inoltre i genitori sono obbligati a firmare il “consenso informato” altrimenti i medici non vaccinano i bambini, ma così tutte le responsabilità degli eventuali danni saranno assunti dai genitori…

Articolo 32

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti; non esistono ricerche che dimostrano i vantaggi delle vaccinazioni secondo il calendario Lorenzin; la “copertura di gregge” è un “mito metropolitano”, perché praticato solo sul 15 % della popolazione! Inoltre, si è dimostrato che c.ca il 50% dei vaccinati è solo parzialmente immunizzato…

Articolo 33

L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento; la propaganda violenta dei media al servizio del “Regime e delle Lobby” tenta in ogni modo di soffocare la ricerca seria sugli effetti collaterali dei vaccini inquinati. La “disinformazione di Stato” non ha basi scientifiche e domani il convegno darà la dimostrazione.

Il convegno del 21.10.17 : “Tutta la verità sui vaccini” segue il primo del 9.9.17: “Rischi e pericoli dei vaccini inquinati. Democrazia Si, democrazia No” proprio per venire incontro alla richiesta dei cittadini di avere corrette informazioni scientificamente documentate e comunicate in modo adeguato ed educato. Il convegno richiama la responsabilità che tutti i cittadini devono osservare la Costituzione! Tutti i Parlamentari che hanno votato a favore della legge 119/17 sono moralmente responsabili per i danni riportati dai bambini, perché avrebbero dovuto tenere in considerazioni le ricerche della sanità militare italiana! Per rendere giustizia ai bambini morti improvvisamente dopo la vaccinazione, in particolare dopo l’entrata in vigore del decreto Lorenzin,  si spera che la Magistratura esamini attentamente la correità.

Sabato, 21.10.17 dalle ore 15 alle ore 19 la dr.ssa Gatti, il dr Montanari e il dr Marchetti esporranno correttamente le loro visioni scientifiche delle ricerche mediche attuali sulla questione vaccini.

Raffaele Cavaliere

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO