Addio alle gambe gonfie con una crema fatta in casa

0
105

Il caldo afoso mette a dura prova la nostra circolazione tant’è che le gambe gonfie a fine giornata rappresentano un problema diffuso.

E’ possibile prevenirle seguendo una alimentazione ricca di frutta e verdura, esercizi mattutini per i piedi, passeggiate e nuotate e per finire una crema rinfrescante.

Ce ne sono molte in vendita nelle erboristerie e nelle farmacie di ottima qualità, ma per gli amanti del fai da te è possibile realizzale a casa con ingredienti naturali e senza conservanti.

Per creare un gel rinfrescante per gambe occorrono pochi semplici ingredienti: 50 g di gel d’aloe, olio di jojoba, olio essenziale alla menta, olio essenziale di eucalipto. Il gel d’aloe potete acquistarlo in erboristeria oppure, se avete nel vostro giardino o in balcone una pianta d’aloe vera, potete utilizzare l’estratto fresco.

In una ciotola mescolate al gel d’aloe 1 cucchiaino di olio di jojoba, 7 gocce di olio essenziale alla menta e 5 invece di olio essenziale all’eucalipto.

Mescolate tutti gli ingredienti tra loro sino a quando non si saranno amalgamati del tutto. Il gel rinfrescante può essere applicato sulle gambe più volte al giorno con un leggero massaggio dalle caviglie verso le cosce in modo da riattivare la circolazione. Si raccomanda di utilizzare oli essenziali puri, altrimenti l’effetto curativo è inesistente.

È fondamentale che sulla confezione vi sia anche un sigillo di qualità che contrassegni i prodotti di agricoltura biologica.

Altri stratagemmi consigliati per contrastare le gambe gonfie, oltre al mettere sempre il gel rinfrescante per gambe ogni volta che ne sentite il bisogno, sono i pediluvi quotidiani, il cercare di massaggiare la pianta del piede, il tenere le gambe sollevate quando si è sdraiati.

Ed infine non dimenticare il vecchio rimedio delle docce fredde alternate a docce calde sulle gambe (es: un minuto di acqua fredda, alternata a 50 secondi acqua calda, per tre, quattro volte): è una vera e propria ginnastica per rinforzare le vene.

LASCIA UN COMMENTO