Il sindaco Grando firma la petizione per aprire un Commissariato a Ladispoli

0
445

Sono il sindaco Alessandro Grando ed il vice sindaco Pierpaolo Perretta i primi firmatari della nuova petizione popolare avviata dal Codacons per avere un Commissariato di polizia a Ladispoli.

Nella serata di ieri il coordinatore del Codacons del litorale, Angelo Bernabei, ha chiesto ed ottenuto l’adesione dell’amministrazione comunale di Ladispoli alla raccolta di firme che sarà inviata al futuro ministro degli interni ed al capo della polizia Gabrielli per ribadire la necessità di un potenziamento delle forze dell’ordine tra Ladispoli e Cerveteri.

“Ringraziamo il sindaco Grando ed il vice sindaco Perretta per aver immediatamente sottoscritto la petizione popolare, per tre mesi raccoglieremo le adesioni, vogliamo tornare a ribadire che non sono le statistiche e le denunce presentate a fornire la fotografia nitida della situazione sul litorale. Nonostante infatti l’encomiabile impegno di carabinieri, guardia di finanza, polizia locale e polizia stradale, è sotto gli occhi di tutti che servano altri presidi di pubblica sicurezza come deterrente al tentativo della criminalità organizzata di allungare i tentacoli sul nostro territorio. Un Commissariato di polizia sarebbe la risposta migliore sulla presenza dello Stato sul litorale, siamo certi che il nuovo ministro degli interni che sarà nominato dopo le elezioni ed il Capo della polizia terranno la massiccia volontà popolare in debito conto. La precedente amministrazione fu troppo tiepida in questa battaglia, aldilà di una mozione approvata in Consiglio comunale e tante belle parole, nessuno si prese la briga di andare a bussare in modo forte e chiaro a Roma. Abbiamo avuto la conferma che il sindaco Grando sarà al nostro fianco in tutte le iniziative che il Codacons intraprenderà in questa battaglia di utilità sociale. Cogliamo anche l’occasione per ringraziare L’Ortica che è sempre con noi in tutte le iniziative che nascono a favore della gente. Questa volta la battaglia per avere un Commissariato a Ladispoli la possiamo vincere”.

Nei prossimi giorni il Codacons comunicherà i luoghi dove è possibile firmare la petizione.

LASCIA UN COMMENTO